Company Logo
  • 001.jpg
  • 002.jpg
  • 003.jpg

3°anno

LEZIONI
1- Principi e metodologia della consulenza familiare come relazione d’aiuto:
    primo colloquio, accoglienza. 
2- Deontologia etica.
3- Applicazione della consulenza familiare nelle problematiche di coppia e della
    comunicazione.
4- Applicazione della consulenza familiare nelle problematiche sessuali.
5- Consulenza e mediazione familiare.
6- Applicazione della consulenza familiare rivolta all’intercultura.
7- Metodologia consultoriale in equipe, aggiornamento permanente, supervisione,
    AICCEF. Professionalità del consulente familiare nei tre ambiti: consultoriale,
    volontariato e privato.
8- Diritto della famiglia: consulenza legale in consultorio.
9- Modulo AICCEF.

Al terzo anno accedono gli allievi ritenuti idonei dai conduttori motivati al lavoro consultoriale, che abbiano partecipato attivamente a tutte le fasi del biennio e acquisito una buona preparazione di base. Il lavoro personale di introspezione si è concluso con il biennio. La formazione personale nel terzo anno verterà sull’apprendimento della metodologia (tecniche) della consulenza familiare. 

TRAINING GROUP E APPRENDISTATO

Gli incontri di addestramento pratico alla consulenza familiare sono 12 e costituiscono di per sé apprendistato, insieme alla disponibilità dello specchio unidirezionale e/o videotape. L’ultimo incontro di Training group si terrà dopo il secondo seminario. Il
 Consultorio di Roma offre agli allievi diplomati la possibilità di effettuare ore di tirocinio secondo le disponibilità.

SEMINARI RESIDENZIALI

Come negli anni precedenti i seminari sono due e hanno luogo a Roma con inizio alle ore 9.00 del sabato e conclusione entro le 14.00 della domenica.

VERIFICA FINALE

Lavori scritti:

L’Allievo presenta un elaborato scritto in riferimento:
1. ad almeno tre libri indicati nella bibliografia;
2. ad ogni seminario come autoconsapevolezza e valutazione del sé rispetto all’apprendimento delle abilità specifiche richieste.

Esami:
Al termine del terzo anno, nel mese di giugno, il Conduttore farà un colloquio individuale con ogni allievo. Durante questo colloquio il Conduttore dirà ad ogni Allievo se potrà accedere o meno al diploma.
 
Prima del colloquio individuale, il Conduttore avrà cura di compilare una scheda di valutazione di ogni Allievo. Gli Allievi che potranno accedere al diploma saranno chiamati a sostenere, entro il mese di dicembre dell’anno in corso, un esame orale su alcuni temi delle lezioni teoriche scelti precedentemente e comunicati agli allievi nel mese di giugno. Sarà presente all’esame il responsabile locale / direttore del consultorio locale. La tesi deve essere consegnata (nella stesura definitiva) almeno un mese prima della sessione prevista per la discussione.

Al termine del terzo anno, a conclusione dell’ultimo seminario, l’Allievo, in regola con il percorso formativo effettuato, riceverà un attestato di frequenza.

In seguito alla discussione della tesi verrà consegnato il Diploma di Consulente Familiare.

 




Copyright - Centro La Famiglia, Via della Pigna 13/a, 00186 Roma -Tutti i diritti riservati

Privacy Policy (D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196)